Il PLA

Il PLA (Acido Polilattico) è un’innovativa bioplastica. E’ un materiale derivato dalla trasformazione degli zuccheri presenti in mais, barbabietola, canna da zucchero e altri materiali naturali e rinnovabili e non derivati dal petrolio (a differenza della plastica tradizionale)

http://i988.photobucket.com/albums/af1/pagadesign/lightbox039.jpg

Questa bioplastica è biodegradabile e compostabile quindi si degrada rapidamente nel terreno una volta raggiunte le condizioni di temperatura e umidità necessarie.

Il PLA ha caratteristiche simili al poliestere e al PET, é trasparente, lucido e con ottime caratteristiche di resistenza.
La caratteristica principale è la compostabilità e cioè la degradazione rapida dei manufatti in PLA. In poco tempo (circa 50 giorni in centro di compostaggio) questa bioplastica si trasforma in terriccio e fertilizzante per il suolo. Il ciclo virtuoso si chiude così: il rifiuto diventa rapidamente una risorsa utile e naturale.
Inoltre il PLA è prodotto con materie prime naturali e rinnovabili e non da petrolio.
La bioplastica Pla per le sue caratteristiche ha infiniti campi di utilizzo che vanno dal monouso, ai tessili o manufatti durevoli.
Le caratteristiche tecniche la rendono adatta a sostituire la plastica tradizionale in moltissimi ambiti.

Scatole in PLA

Questi bellissimi contenitori biodegradabili in PLA sono una soluzione resistente ed elegante particolarmente adatta a chi per scelta etica o per marketing vuole rafforzare la propria impronta green.

Il Pla infatti è un materiale completamente biodegradabile (infatti si smaltisce come rifiuto organico) pur mantenendo la completa trasparenza e stampabile a caldo e a freddo in policromia, per gli integralisti si, possiamo usare anche colori completamente naturali e certificati!
Come per il PET si sceglie lo spessore del materiale in funzione delle caratteristiche meccaniche necessarie al packaging.
Oltre all’essere biodegradabile ricordiamo anche che il PLA è un polimero anche proveniente da fonti rinnovabili e si ottiene dalla polimerizzazione dell’acido lattico derivato dal destrosio cioè dallo zucchero.
A conferma della sostenibilità del PLA è il fatto che si tratta di un polimero non espanso con pentano oltre a nascere da fonti rinnovabili.
Questo materiale è totalmente compatibile con i nostri macchinari offre agli utilizzatori una valida alternativa ai polimeri derivati dal petrolio, nell’ottica della salvaguardia dell’ambiente e della riduzione del gas ad effetto serra.

Forse non sapevi che:

Il destrosio è convertito in acido lattico  attraverso un processo di fermentazione e successivamente in polimeri versatili che possono essere utilizzati per produrre resine simili alla plastica o fibre.

Il PLA termoformato è già utilizzato per il trasporto refrigerante e contenitori protettivi oltre che come materiale sostenibile isolante nel settore edile.

Perché viene utilizzata proprio la canna da zucchero?

Lo zucchero naturale è fondamentale nella produzione del PLA e la canna da zucchero ne è molto abbondante. Per produrre 1 kg di PLA vengono utilizzati circa 2,5 kg di canna da zucchero.

Qual’è la differenza fra biodegradabile e compostabile?

I materiali biodegradabili si possono decomporre in parti molto piccole, grazie a un’attività biologica e ai mutamenti nella struttura chimica del materiale.
Al contrario, quei materiali che esposti a determinate condizioni si decompongono totalmente non lasciando nessun residuo visibile o tossico, sono definiti compostabili.
Un ramoscello di quercia, ad esempio, non è compostabile poiché si decompone troppo lentamente. In altre parole, il compostaggio è il processo completo di biodegradabilità.
L’arco temporale della biodegradazione è strettamente connesso a fattori quali temperatura, umidità, ossigenazione, concentrazione di microrganismi che la sostanza incontra nel suo iter di biodegradazione.

In quanto tempo il PLA si decompone completamente?

Occorrono 6-8 settimane, all’interno di strutture industriali di compostaggio.
In condizioni di compostaggio ottimali, i prodotti in PLA si decompongono in 8-12 settimane.

Usando questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Per saperne di più OK Per maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono impostate su "consenti cookies" per offrirti la migliore esperienza possibile di navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito web senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto" di seguito, allora si acconsente a questo.

Ciudi